Sauna

P.A.PISCINE distribuisce ed installa saune avvalendosi di fornitori che della sauna anno fatto ragione di vita, fin dalla scelta del materiale di costruzione fino alla posa, seguiamo il cliente per ottenere saune su misura capaci di stimolare emozioni alla sola vista...

La sauna è stata oggetto di ricerca medica per due secoli. Il sito nazionale finlandese sauna.fi (in finlandese), fornisce alcuni dei risultati, che riportiamo.

"Per qualunque persona in buona salute un bagno in sauna non presenta alcun rischio, al contrario procura un'esperienza rilassante e rinfrescante benefica per il corpo e la mente. Pulisce completamente i pori della pelle, allevia acne e dolori e aiuta molte persone ad avere un sonno più profondo. La regola aurea della sauna è la sensazione di benessere: puoi andare in sauna di frequente quanto vuoi, starci per il tempo che vuoi e ripetere il ciclo caldo-freddo quante volte vuoi fin tanto che ti senti bene e a tuo agio. I principianti possono iniziare seguendo una procedura raccomandata finché imparano come godersi la sauna nel loro modo preferito.

I gruppi di persone che possono avere rischi di salute in sauna, che perciò dovrebbero prestare speciale attenzione al modo in cui usano la sauna, sono i pazienti di varie affezioni, quali mal di cuore, alta pressione sanguigna, asma o malattie della pelle. Tuttavia, per la maggior parte delle persone di tali gruppi, un uso moderato della sauna non presenta rischi di salute. "Moderato" significa mantenere la temperatura sotto i 90° ed evitare ogni rapido cambiamento dal caldo al freddo o viceversa. Anche le donne incinte possono andare in sauna con le stesse precauzioni, ma a una temperatura inferiore, intorno ai 70 °.

Le persone che dovrebbero evitare del tutto la sauna sono ad esempio quelle con la febbre o con malattie o ferite di tipo infiammatorio. Chiunque abbia una malattia infettiva dovrebbe frequentare solo la propria sauna. Anche le persone sotto l 'effetto dell'alcool non dovrebbero entrare in sauna, inoltre non c'è alcuna prova cha la sauna sia di aiuto per i postumi di una sbornia". Oltre a queste considerazioni generali, sauna.fi include un articolo di approccio più scientifico scritto da Lasse Viinikka, medico e presidente della Società Finlandese della Sauna.

"In una sauna finlandese il corpo umano è esposto a temperature più alte che in qualsiasi altro ambiente naturale, ma solo per un breve periodo. L'alta temperatura induce molti cambiamenti fisiologici temporanei. La temperatura della pelle sale in pochi minuti a oltre 40°, ma dopo l'inizio della sudorazione, di solito in pochi minuti, la temperatura scende e inizia di nuovo a salire lentamente. La temperatura della pelle è di circa 40° dopo una sauna di 20 minuti. La temperatura delle parti interne del corpo sale molto meno: nel retto e nell'esofago la temperatura è intorno a 37,5-38° dopo venti minuti di sauna.

L'aumentata temperatura dilata i vasi capillari cutanei e per mantenere sufficiente pressione sanguigna, il flusso uscente dal cuore aumenta di due-tre volte. Avviene una considerevole redistribuzione del sangue fornito dal cuore: normalmente il flusso epidermico di sangue è il 5-10% di quello prodotto dal cuore, ma può aumentare al 50-70% in sauna. In modo corrispondente, il flusso sanguigno degli organi interni e dei muscoli diminuisce. I cambiamenti di pressione sanguigna sono moderati. Nella maggior parte dei casi ha luogo una piccola diminuzione della pressione sistolica e diastolica. Durante il periodo di raffreddamento, specialmente se avviene in modo vigoroso sotto una doccia fredda o nuotando nell'acqua gelata, la pressione sanguigna sale rapidamente. L'incremento del carico sul cuore in sauna è simile a quello che avviene durante una rapida camminata.

La perdita media di fluidi durante una sauna è di circa mezzo chilogrammo, che corrisponde a una perdita di peso di meno dell'1%. Il sudore contiene meno sale rispetto al sangue, quindi alcuni studi, ma non tutti, hanno rilevato un modesto aumento di sodio e potassio nel sangue indotto dalla sauna. La concentrazione di emoglobina può salire leggermente. Nell'insieme, la perdita di fluidi durante un normale bagno in sauna è relativamente piccola e può essere facilmente compensata bevendo un paio di bicchieri d'acqua. La sauna non causa mutamenti apprezzabili nella coagulazione del sangue.

La sauna influenza il sistema endocrino in molti modi. Secondo la maggior parte degli studi la sauna stimola la produzione di noradrenalina, prolactina, ormone della crescita e peptide natriuretico cardiaco e attiva il sistema renina-angiotensina-aldosterone. I risultati sul comportamento ACTH e cortisolo sono inconseguenti e nessun cambiamento sembra aver luogo in adrenalina, FSH, LH, testosterone e ormoni della tiroide.

Galleria immagini

View the embedded image gallery online at:
http://papiscine.it/wellness/sauna.html#sigProId8fa6b8d4c4